Dott. Savino Bufo

Il Dott. Savino Bufo è specializzato in
chirurgia plastica estetica
e ricostruttiva
e dispone di
moderne sale operatorie
Iscriviti alla newsletter per
essere sempre aggiornato
sulle iniziative promosse

Trattamenti di medicina e chirurgia estetica

Blefaroplastica o Chirurgia Delle Palpebre


È un intervento che ha lo scopo dieliminare la cute in eccesso e le borse intorno agli occhi. 
Non tutti i pazienti hanno necessità di rimuovere sia la cute che il grasso in eccesso, a volte è sufficiente solo una delle due cose. 
Non possono essere eliminate le rughe intorno agli occhi, le cosiddette zampe di gallina, per le quali è necessario un trattamento con tossina botulinica.
La durata e qualità dell’intervento dipendono da numerosi fattori quali l’età del paziente, le condizioni fisiche, la struttura ossea sottostante  e le abitudini di vita e variano da persona a persona.

Prima dell’intervento
Durante la prima visita specialisticavengono discussi con il paziente gli obiettivi   , le aspettative e i limiti dell’intervento.
Sono raccolte tutte le notizie riguardanti lo stato di salute del paziente e prescrittigli esami necessari.
Nei dieci giorni che precedono l’intervento chirurgicodevono essere sospesi tutti i farmaci che possono influire sul processo di coagulazione  del sangue(aspirina, vivin  C coumadin e simili).

In cosa consiste l’intervento?
L’operazione viene eseguita in anestesia locale con una lieve sedazione e dura circa un’ora e trenta minuti.
Viene praticata un’incisione a livello della piega delle palpebre superiori quindi asportato l’eccesso di cute ed eventuali borse di grasso presenti.
Per la palpebra inferiore l’incisione èpraticata un millimetro sotto le ciglia oppure all’interno della congiuntiva. Si asporta la cute in eccesso mentre gli accumuli di grasso possono essere asportati , riposizionati per correggere la depressione delle occhiaie. 
Nelle pazienti più giovani senza eccesso cutaneo, ma con borse adipose, è possibile rimuovere il grasso senza incisioni esterne e senza applicare punti di sutura.

Che tipo di anestesia viene praticata
L’intervento, effettuato in regime di chirurgia ambulatoriale, dura circa un’ora in caso di blefaroplastica superiore oppure un’ora e mezzain caso di blefaroplastica completa .
È sufficiente l’anestesia locale con un’eventuale sedazione per cancellare qualsiasi sensazione di ansia o dolore . 
L’intervento èpraticamente indolore ; nella maggio parte dei casi viene riferito  un  indolenzimento o un leggero mal di  testa nei primi due giorni post operatori.
Può essere associato un lifting del sopracciglio che ha lo scopo di sollevare la parte esterna del sopracciglio

Dopo l’intervento chirurgico
Durante il periodo post-operatorio è necessario proteggere gli occhi dalla luce solare diretta. 
Piccoli lividi o ecchimosi superficiali se presenti si risolvono spontaneamente nel giro di cinque-sei giorni 
I punti vengono rimossi dopo quattro giorni e qualche giorno dopo è già possibile truccarsi. Le cicatrici saranno poco evidenti già pochi giorni dopo e dopo qualche settimana sarà visibile solo una riga rossastra facilmente mascherabile con un po’ di trucco.
Nella maggior parte dei casi si potrà ritornare alla vita sociale dopo circa una settimana.
Il dolore è minimo e comunque controllabile con i comuni analgesici.

Complicanze
Le complicanze sono rare. Dopo la blefaroplastica inferiore si possono comunque averedelle deformazioni del bordo  palpebrale che scompaiono spontaneamente dopo qualche giorno. Ematomi e infezioni sono molto rari.

Prima 1 Dopo 1
Prima 2 Dopo 2
Prima 3 Dopo 3
Prima 4 Dopo 4