Dott. Savino Bufo

Il Dott. Savino Bufo è specializzato in
chirurgia plastica estetica
e ricostruttiva
e dispone di
moderne sale operatorie
Iscriviti alla newsletter per
essere sempre aggiornato
sulle iniziative promosse

Trattamenti di medicina e chirurgia estetica

Otoplastica


È un intervento che serve a correggere difetti di proiezione e di grandezza del padiglione auricolare come le orecchie ad ansa ,dette anche orecchie a sventola o ventola  riportandole in una posizione più corretta  e rendendole più piacevoli.
In alcuni casi più complessi serve a correggere difetti di sviluppo dell’orecchio.
L’intervento può essere fatto già dai sei anni di età quando cioè lo sviluppo dell’orecchio è ormai completato e comunque a qualsiasi età.
Le cicatrici sono nascoste poiché poste nella faccia posteriore dell’orecchio.
L’intervento non reca alcun danno o fastidio all’apparato uditivo.

Prima dell’intervento
In sede  di visita specialistica vengono raccolte tutte le notizie relative allo stato di salute del paziente, prescritti gli esami pre operatori, si prende visione del consenso informato nel quale vengono descritte tutte le notizie riguardanti l’intervento.
Devono essere sospesi tutti i medicinali che possono influire sulla  coagulazione del sangue.
Durante la prima visita è anche possibile visionare dei casi di interventi  simili a quello in esame.
Lavare accuratamente i capelli il giorno prima dell’intervento.

Intervento
Viene eseguito in anestesia locale eventualmente associata ad una piccola sedazione
Si pratica un’ incisione dietro l’orecchio, attraverso la quale  viene asportata la porzione di cartilagine auricolare in eccesso e riformata la nuova piega dell’orecchio in modo da  consentire un avvicinamento dell’orecchio alla nuca.
L’intervento dura circa due ore  e, subito dopo, viene effettuata una medicazione compressiva tipo turbante.

Dopo l’intervento
Inizialmente le orecchie appaiono molto gonfie e con qualche livido che scomparirà nel giro di dieci giorni.
La medicazione viene lasciata per circa tre giorni  e poi sostituita con una benda elastica specifica più confortevole che deve essere indossata per circa un mese.
Il dolore è facilmente controllabile con i comuni analgesici.
I capelli non vengono lavati per 10 giorni e l’attività sportiva intensa sospesa per circa un mese.

Possibili complicanze
Il sanguinamento e quindi l’ematoma possono accadere seppur raramente.
Le infezioni sono rare e comunque trattate con l’antibiotico, mentre le cicatrice possono andare incontro ad ipertrofia.