Dott. Savino Bufo

Il Dott. Savino Bufo è specializzato in
chirurgia plastica estetica
e ricostruttiva
e dispone di
moderne sale operatorie
Iscriviti alla newsletter per
essere sempre aggiornato
sulle iniziative promosse

Trattamenti di medicina e chirurgia estetica

Rinoplastica


Essendo il naso posto al centro del viso, l’intervento di rinoplastica è uno di quegli interventi che modificano significativamente l’aspetto del viso.
È un intervento complesso che richiede molta esperienza da parte del chirurgo  anche se non reca molti fastidi al paziente.
Serve a modellare le strutture ossee e cartilaginee del naso, allo scopo di eliminare o migliorare gli inestetismi della piramide nasale quali il gibbo o la punta globosa.

Visita
Durante la prima visita il medico prescriverà tutti gli esami necessari all’intervento ed eventualmente una TAC qualora  sia necessario intervenire anche sulla parte funzionale del naso.
In questa sede il chirurgo valuterà lo spessore della cutenasale che è fondamentale per ottenere una migliore definizione della punta.
Con un specifico  programma,  dopo aver fotografato la paziente , è possibile simulare il risultato  post intervento.

Prima dell'Intervento
Il paziente dovrà rispettare il digiuno dalla mezzanotte precedente l’intervento, potrà assumere solo i farmaci che prende normalmente.
È consigliabile astenersi dal fumo o comunque ridurne la quantità
Non si possono assumere i farmaci che influiscono sulla coagulazione del sangue come aspirina,coumadin e simili.

L'intervento
Esistono sostanzialmente due tecniche per effettuare un intervento di rinoplastica:quella chiusa e quella aperta definita open.
Nel primo caso vengono effettuate due piccole incisioni all’interno delle narici attraverso le quali siprocede alla eliminazione del gibbo nasale, a sollevare il naso , a ridurre lo spessore e la larghezza della punta, riduzione della larghezza del naso.
Si ricorre alla tecnica open soprattutto quando si devono fare numerosi interventi sulla punta del naso.
Terminato l’intervento viene posizionato un tutore contenitivo che ho scopo di proteggere il naso e mantenere fissa la struttura ossea
Vengono posizionate due garzevasellinate all’interno delle narici che di solito vengono rimosse dopo 24 ore.

Anestesia
In genere l’intervento, che dura circa un’ora,vieneeseguito in anestesia locale con sedazione.
Ciò consente di evitare una degenza ospedaliera , provoca meno stress per il paziente e può essere dimesso dopo 5-6 ore dall’intervento.
Il dolore post operatorio è minimo e comunque controllabile con i comuni analgesici.

Dopo l’intervento
Si consiglia didormire con il capo leggermente sollevato la notte dell’intervento.
Nella cosiddetta rinoplastica completa , punta e dorso, compaiono di solito delle ecchimosi e lividi   accompagnati da un certo gonfiore delle guance e degli occhi.,tra l’altro molto variabili da paziente a paziente, che di solito scompaiono dopo 4-5 giorni.
Il ritorno alla vita sociale avviene dopo circa una settimana quando viene rimosso il gessetto contenitivo e rinnovata la medicazione con dei cerottini.
Il risultato definito si ottiene dopo 1 mese in caso di intervento sul gibbo  nasale,  ma può arrivare fino a tre mesi nel caso di intervento sulla punta.
Non si devono indossare gli occhiali che poggino sulla piramide nasale per almeno due mesi

Complicazioni
L’intervento di rinoplastica può essere soggetto a complicanze generiche come per qualsiasi intervento quali : sanguinamento, infezione, deiscenza della sutura, intolleranza ai materiali da sutura.
Dopo la rinoplastica possono esitare imperfezioni estetiche e/o funzionali che richiedono un intervento di revisione.

Prima 1 Dopo 1
Prima 2 Dopo 2
Prima 3 Dopo 3
Prima 4 Dopo 4
Prima 5 Dopo 5
Prima 6 Dopo 6
Prima 7 Dopo 7